Ampliamento Municipio di Oppeano, Verona

Abw Architetti Associati (Alberto Burro + Alessandra Bertoldi) · Ampliamento Municipio di Oppeano, Verona
Abw Architetti Associati (Alberto Burro + Alessandra Bertoldi)

MOTTO: BLIND DATE

Abw Architetti Associati (Alberto Burro + Alessandra Bertoldi) · Ampliamento Municipio di Oppeano, Verona
Abw Architetti Associati (Alberto Burro + Alessandra Bertoldi)

IDEA e DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Una grande vetrata all’ultimo piano dell’edificio si affaccia sulla piazza, mettendo in relazione il suo interno (la nuova sala del Consiglio Comunale che diventa anche la nuova sala civica-sala conferenze a disposizione del comune e delle associazioni) con il resto del paese.

Nel tardo pomeriggio o alla sera, quando la Sala viene utilizzata, l’illuminazione dell’interno e le persone riunite sono visibili attraverso la vetrata dalla piazza e dal resto del paese e funge da richiamo e segnale dell’attività culturale o istituzionale che si sta svolgendo.
L’idea del progetto é quella di relizzare una sopraelevazione dell’edificio con un linguaggio architettonico riconoscibile, senza mimetismi, ma che allo stesso tempo partecipi alla creazione della nuova piazza del municipio.

Il passo delle due semicolonne dell'edificio attuale diventa misura e modulo per le nuove colonne verso la piazza e per la pavimentazione esterna, l'ordine compositivo dell'dificio esistente si espande e misura i nuovi interventi.

Un recinto di elementi verticali composti dalle colonne della facciata, dai nuovi lampioni e dai pali per le bandiere circoscrivono un nuovo spazio urbano, racchiuso ma permeabile alla vista.

Panchine sparse ai bordi della piazza ritmano spazi di incontro e definiscono la zona pedonale. La luce dei lampioni vicini permette l'uso delle panchine alla sera e nei pomeriggi invernali.

Attorno alla piazza sono ricavate delle zone destinate a parcheggio. La curvatura della strada viene segnata dagli alberi esistenti disposti lungo la strada.
Un nuovo paracarro luminoso sostituisce i paletti a protezione dei pedoni sul marciapiede.

LA SALA CIVICA-SALA CONFERENZE

L'accesso alla sala civica - sala conferenze avviene in modo indipendente rispetto alla entrata del municipio.
Una nuova porta d'ingresso nel lato nord permette di usare le scale, l'ascensore ed i bagni lasciando chiusa la zona degli uffici del municipio. E’ sufficiente chiudere le 2 porte dei corridoi di distribuzione e l’ascensore, le scale, le scale di emergenza ed i bagni risultano indipendenti dall’entrata principale del municipio.
La Sala Consigliare-Sala Civica e la Sala Giunta sono realizzate all'ultimo piano. La capienza della sala civica è di 120 posti a sedere + i 20 destinati al Consiglio Comunale per un totale di 140 persone.
L'evaquazione é garantita dalle scale del municipio compartimentate e da una scala di sicurezza esterna. Quest'ultima é rivestita da un grigliato di metallo per permettere alle piante rampicanti poste nel giardino di crescervi attorno.
Il ricambio d'aria avviene attraverso l'apertura di finestre a vasistas situate nella parte alta della grande vetrata verso la piazza e nella parete opposta.

ADEGUAMENTO LEGGE 13/89

L'accessibilità é garantita alle persone portatrici di handicap a tutte le zone del comune e alla sala civica; l'ingresso dalla piazza è possibile utilizzando la rampa a nord che porta all'entrata laterale.
Le porte non a norma vanno sostituite da porte con misure minime 85*210 cm. di luce netta. Ad ogni piano é stato ricavato un bagno a norma con la legge 13/89 e segg.

GLI UFFICI

L’ampliamento di 6 unità degli uffici é ricavato con l’utilizzo della parte di edificio retrostante ora adibita ad autorimessa. Si prevede comunque la possibilità futura di ampliare ulteriormente il municipio con una sopraelevazione della parte retrostante. La posizione delle scale ed il collegamento attuato permetteranno l’ampliamento senza dover ulteriormente intervenire sull’edificio principale.
L’ufficio del Sindaco é stato spostato al primo piano, soluzione meno scenografica rispetto ad un utilizzo di parte del piano superiore ma sicuramente più funzionale alle esigenze di un comune di non grandi dimensioni in cui il sidaco é veramente il fulcro della vita del municipio e del comune stesso.

×