Abw Architetti Associati (Alberto Burro + Alessandra Bertoldi) · Stazione degli Omnibus, Monaco
Abw Architetti Associati (Alberto Burro + Alessandra Bertoldi)

GRANDE SIEPE VERDE
Il progetto chiude idealmente la nuova parte di città progettata a sud del ponte Hackerbrucke.
Un volume verde sollevato da terra, come una gigantesca siepe tagliata copre gli autobus della stazione centrale ZOB.
Si tratta di un grande volume urbano verde inserito in una zona centrale attualmente degradata della città di Monaco.
Gli autobus sono coperti dal sole e dalla pioggia da questa grande siepe che ha al centro un vuoto che diventa luogo di incontro, hall, piazza coperta, con bar, chioschi biglietterie e rivendite di giornali.
La piazza coperta é il centro della stazione sia formalmente che funzionalmente.

VOLUMI MEDIATICI & COMUNICAZIONE
Sopra “la siepe” vi sono 3 volumi puri luminosi rivestiti in policarbonato traslucido e forati da finestre di varie dimensioni.
3 facciate mediatiche verso sud che possono essere viste dai binari dei treni e della metropolitana, dalla hackerbrucke, e dalla parte di città a sud della area di progetto comunicano con la città con insegne luminose o proiezioni informative e pubblicitarie.

LE STAGIONI ED IL TEMPO NELLE FACCIATE
Il volume basso del progetto é interamente rivestito di lamine in legno (o metallo) che formano come un grigliato di supporto alle piante rampicanti che dal tetto scendono a rivestire interamente le facciate.
Piante rampicanti di varie essenze assicurano il cambiamento del colore delle facciate dell’edificio passando dal verde estivo al rosso e marrone autunnale al fuxia, bianco, rosa e rosso della primavera.
Le piante rampicanti a foglia caduca creano inoltre ombra nel periodo estivo aiutando la climatizzazione degli ambienti mentre nel periodo invernale permettono il passaggio della luce solare.
Il grigliato é comunque staccato di 80 cm dalla facciata dell’edifico per permettere la manutenzione dello stesso, delle piante, la pulizia dei vetri e per evitare la creazione di zone nascoste ed inaccessibili utilizzabili per animali ed insetti

PARCO, DISCOTECA E CITTA’
Tutto il tetto dell’edificio può essere vissuto come un parco urbano e conduce ad un volume rotondo vetrato che ospita un bar con terrazza e discoteca.
I giovani, nelle stagioni calde, possono ballare non solo all’interno della discoteca ma incontrarsi e parlare sulla terrazza della stessa e vedere la città illuminata ed il movimento dei treni in lontananza. E’ anche possibile utilizzare il verde attorno alla discoteca come luogo di svago ed incontro.

RIVESTIMENTO TORRI UFFICI
I volumi uscenti degli uffici sono rivestiti di policarbonato alveolare che crea una camera d’aria di ventilazione per il periodo estivo e invece una camera d’aria isolante per il periodo invernale.
Il materiale di rivestimento é tagliato da grandi vetrate trasparenti che permettono di vedere la città dagli uffici ed inoltre creano differenze di rifrazione della luce all’incontro del materiale traslucido o del vetro.

AUTO E AUTOBUS
I flussi degli autobus sono stati nettamente separati da quelli delle auto dei visitatori. Gli ingressi sono stati separati e chi accompagna una persona alla stazione o parcheggia entra nel volume dell’edifico e trova una rotonda con un parcheggio disposto su 2 livelli comunicante con la centrale degli autobus e con la zona commerciale.
In questo luogo trovano posto anche i taxi e le auto a noleggio.
Tutte le auto poi escono dalla rotonda e si riimmettono nel traffico senza mai intralciare gli autobus.

×