“LIFE” – Nuovo quartiere Regolo

L’area “ex Comparto Milano” si colloca il una fascia importante di dialogo tra tessuto compatto della città storica e tessuto più frammentato della città in espansione, per risolvere la relazione tra questi due contesti.
Si propone un parco centrale pubblico su cui si affacciano tutte le residenze, un parco verde e di servizi per lo sviluppo e rilancio di un’area che si sta trasformando da ex area industriale in una nuova parte di città.

5+1AA, Luc Boegly, Alessio Guarino, Ernesta Caviola · “LIFE” – Nuovo quartiere Regolo
Alessio Guarino

Il progetto si fonda su due principi:
relazione strutturante tra pieni e vuoti e caratterizzazione dei fronti principali (est e ovest).

5+1AA, Luc Boegly, Alessio Guarino, Ernesta Caviola · “LIFE” – Nuovo quartiere Regolo
Alessio Guarino

RELAZIONE STRUTTURANTE TRA PIENI E VUOTI
Gli edifici costruiscono e disegnano i bordi dell’area in relazione al contesto immediato e delimitano il vuoto centrale verde.
Il parco urbano e’ organizzato secondo tre aree tematiche, un parco alberato, un parco giochi e il parco d’acqua.

Le tre aree sono caratterizzate da essenze e trattamento del verde diversi,prati, alberi ed essenze profumate.
Gli spazi carrabili saranno il piu’ perimetrali possibile per dare massima continuità al parco pubblico e allo spazio pedonale.

CARATTERIZZAZIONE DEI FRONTI PRINCIPALI
Il lavoro sui fronti consiste nel costruire un preciso modo di relazione con il contesto immediato e a conferire identità specifica al perimetro dell’intervento.

La forte caratterizzazione dei prospetti contribuisce alla costruzione di un paesaggio abitato e a fornire possibilita’ diverse di relazioni tra interno ed esterno per le abitazioni.

Il fronte ovest si presenta come fronte chiuso e monolitico, attraversabile per punti e caratterizzato da una scansione orizzontale intesa come rivisitazione del tema della cortina urbana (basamento,cortina,coronamento).

Sopraelevato rispetto alla quota della strada, garantisce la privacy necessaria alle residenze a piano terra. Sull’interno, verso il parco, si predilige la scansione verticale e la scomposizione del fronte in volumi che restituiscono la dimensione più domestica e intima dell’abitare.

A terra, viene mediata la relazione con il parco attraverso giardini privati per gli alloggi a piano terra.

Il fronte est costruisce il bordo permeabile in continuità con la città compatta, garantendo l’accesso al parco pubblico centrale.

APPARTAMENTI CLASSE A
Il progetto propone alti standard dal punto di vista della sostenibilità ambientale grazie alle tecniche costruttive all’avanguardia, all’impiego di materiali a basso dispendio energetico e all’adozione di impianti tecnologici di ultima generazione.
Ampie vetrate, riscaldamento e raffreddamento a pavimento, ventilazione meccanica controllata, soffitti alti 2,90 mt, favoriscono quel comfort termico, acustico e luminoso che contribuisce a rendere l’abitazione un vero e proprio “Generatore di benessere”.
Tra le soluzioni che contribuiscono a rendere LIFE un’eccellenza anche dal punto di vista del risparmio ambientale, c'è l'utilizzo di un impianto fotovoltaico per il fabbisogno delle parti comuni.

Dopo gli edifici residenziali 12 e 13 del complesso, nel 2016 si sono conclusi i lavori per la realizzazione dell’edificio 14 ad uso direzionale.

5+1AA, Luc Boegly, Alessio Guarino, Ernesta Caviola · “LIFE” – Nuovo quartiere Regolo
Alessio Guarino
5+1AA, Luc Boegly, Alessio Guarino, Ernesta Caviola · “LIFE” – Nuovo quartiere Regolo
Alessio Guarino
5+1AA, Luc Boegly, Alessio Guarino, Ernesta Caviola · “LIFE” – Nuovo quartiere Regolo
Alessio Guarino
5+1AA, Luc Boegly, Alessio Guarino, Ernesta Caviola · “LIFE” – Nuovo quartiere Regolo
Alessio Guarino
×