Concorso FIDAPA Riviera dei Ciclopi (1° Premio)

Riqualificazione del Borgo e del Bosco di Santo Pietro

Paolo Granara · Concorso FIDAPA Riviera dei Ciclopi (1° Premio)
Paolo Granara

I PROBLEMI

LA DESERTIFICAZIONE DEL BOSCO
E' dovuta ad un processo secolare di frammentazione dell'area in parti sempre più piccole, molte delle quali hanno perduto la loro identità a causa dell’edificazione di edifici e infrastrutture, dell'abbattimento di piante a fini agricolo-pastorali, dell'incuria.
IL DEGRADO DEL COSTRUITO
Molti degli edifici presenti, per la loro scarsa qualità materiale o perchè da tempo abbandonati, sono diroccati, fatiscenti, male utilizzati in rapporto alle loro potenzialità.
IL DEGRADO DEGLI SPAZI APERTI
Dove prima c"era il bosco con la sua unità ambientale, ora ci sono spesso aree molto vaste caratterizzate dall'ambiguità d'uso (piazzali? slarghi? parcheggi?) e dalla presenza di elementi naturali disposti casualmente, dei resti più che delle presenze.
L'USO TURISTICO
Anche i nuovi usi a cui sono soggetti questi spazi, contribuiscono a rafforzarne l'ambiguità: persone che devono attraversare strade non ben delimitate, attrezzature disposte casualmente, spazi di cui non si sfruttano le potenzialità, oggetti, aree e sentieri d"interesse sparsi e isolati sul territorio

LA PROPOSTA

LINEE GUIDA
Lo scopo è quello di operare una riqualificazione a partire dagli elementi esistenti: attraverso la loro manipolazione e messa in relazione è possibile definire per l'area un nuovo carattere superando l'ambiguità degli spazi e il senso di abbandono che ne deriva. Questo nuovo carattere tiene conto sia di quei segni rimasti da cui è possibile “provare lo spirito del luogo” , sia delle nuove esigenze e potenzialità legate alla Riserva Naturale Orientata.

BOSCO DI SANTO PIETRO
Gli elementi da cui prende le mosse la riqualificazione dell'ambiente naturale sono quelli esistenti di cui viene potenziato il valore: aree di bosco intatte, alberi di particolare interesse, esempi di cultura materiale (mulini case cantoniere, abbeveratoi), gli attuali percorsi naturalistici. Questi vengono posti in relazione tra loro e integrati con nuovi,brevi itinerari attrezzati: percorsi artistici o ginnici, belvedere, aree di sosta, tratti pavimentati e illuminati.

BORGO DI SANTO PIETRO
L’intervento si concentra sugli spazi aperti tra gli edifici: questi ultimi necessitano semplicemente di interventi di ristrutturazione generalizzata tali da favorirne una grande flessibilità d'uso, in quanto contengono in sè un certo valore formale che può essere rafforzato agendo sull’ambiente circostante: il progetto si propone di spezzarne continuità e ambiguità, inserendo una serie di punti di riferimento, sul modello dei podere-giardino mediterraneo che si presenta caratterizzato da spazi ed edifici funzionali disposti nel verde e collegati gli uni agli altri da pergolati e percorsi. Gli elementi che vengono inseriti a questo scopo sono da una parte muri, pavimentazioni, rampe, dall'altra essenze arboree della Macchia Mediterranea, non utilizzati per arredo urbano, ma come oggetti architettonici che definiscono lo spazio: gli alberi esistenti, almeno i più imponenti, vengono mantenuti.

IPOTESI DI GESTIONE
Gli edifici abbandonati potranno essere riqualificati come strutture per l'accoglienza dei visitatori (albergo, ristorante, agriturismo), per la villeggiatura (case o appartamenti), l'attività culturale (musei, artigianato locale), il tempo libero (maneggio, impianti sportivi, cinema) o quella legata alla gestione della Riserva Naturale Orientata (punti di controllo antincendio e antibracconaggio, vivai, laboratori per l'osservazione e lo studio della fauna e della flora). La presenza dei visitatore potrà essere breve (un giorno), media (più giorni in albergo o agriturismo), lunga (più settimane in una casa in affitto). Un risvolto occupazionale potrebbe essere la fondazione di una società cooperativa per la gestione turistico-culturale dell'area: guide naturalistiche, accoglienza e ospitalità ai visitatori, affitto e gestione delle residenze, produzione di manufatti artigianali, attività legate al tempo libero, pulizia dei sentieri.

×