Un guscio per vivere in sicurezza e armonia

Casaottantuno

Francesco Perlini, Mariangela Nepoti, Chiara Nicora · Un guscio per vivere in sicurezza e armonia
Francesco Perlini

L’obiettivo fondante del progetto è la realizzazione di un edificio residenziale modulare ad un unico piano, sfruttando le tecnologie costruttive del sistema Plastbau.
Il modulo studiato, oltre ad essere utilizzabile singolarmente, permette la realizzazione di complessi residenziali più articolati. Questo può infatti essere facilmente aggregato sia in verticale sia in orizzontale al fine di creare soluzioni che offrano maggiore capacità di dialogo con il contesto.
La forma geometrica del quadrato ha guidato lo sviluppo del progetto dal punto di vista planimetrico. Il modulo base è infatti il risultato dell’intersezione di due quadrati di 9 metri di lato.
La pianta poligonale che ne deriva evidenzia chiaramente la distinzione tra la zona giorno, che occupa interamente un quadrato ed è divisa da un setto portante che separa funzionalmente lo spazio del soggiorno e della cucina, e la zona notte che accoglie due camere con i relativi servizi.
I serramenti esterni giocano un ruolo fondamentale nella generazione del progetto. La zona giorno è caratterizzata dalla presenza di una vetrata a tutt’altezza che si sviluppa lungo tutto un lato del quadrato e permette l’accesso ad una loggia, naturale proseguimento dell’ambiente interno verso l’esterno. Le aperture delle camere sono arretrate rispetto al filo della facciata mentre i restanti prospetti risultano semplicemente intonacati di bianco al fine di consentire l’aggregabilità del modulo base.
Il sistema delle aperture abbinato a una struttura massiccia permette di realizzare un “guscio” abitato.

Francesco Perlini, Mariangela Nepoti, Chiara Nicora · Un guscio per vivere in sicurezza e armonia
Francesco Perlini

La struttura è composta da setti portanti verticali che sorreggono solette di luce netta pari a 4,50 metri. Le aperture sono presidiate da travi in acciaio interamente annegate nello spessore del solaio. La loggia della zona giorno ripete la tessitura interna con appoggi tra i setti e una IPE160 a sbalzo annegata nella soletta.
I setti verticali sono di due tipi differenti. I setti perimetrali esterni sono del tipo Plastbau 3 con la seguente stratigrafia (dall’interno verso l’esterno): 5 cm di lastra in EPS, 25 cm di getto in calcestruzzo, 10 cm di lastra in EPS. I setti interni sono del tipo Plastbau 3 con la seguente stratigrafia: 5 cm di lastra in EPS, 25 cm di getto in calcestruzzo, 5 cm di lastra in EPS. La soletta è costituita da elementi Plastbau Metal tipo 15/7 – altezza del travetto 15 cm; spessore della soletta 4 cm; altezza totale 26cm.
La copertura è trattata in due modi differenti: una porzione è dedicata all'installazione di pannelli fotovoltaici, l'altra ospita un tetto verde.

Francesco Perlini, Mariangela Nepoti, Chiara Nicora · Un guscio per vivere in sicurezza e armonia
Francesco Perlini

L’impianto di riscaldamento è a pannelli radianti isolati annegati a pavimento disaccoppiati termicamente. Una pompa di calore aria-acqua alimentata elettricamente permette il funzionamento degli stessi oltre che la produzione di acqua calda sanitaria.
Tale pompa di calore è collegata all’impianto fotovoltaico, che ne garantisce parte del funzionamento.
I pannelli fotovoltaici, installati in copertura, consentono la produzione di energia elettrica per uso civile. La tipologia prescelta è quella del silicio policristallino ad elevato rendimento. La copertura permette di installare fino a 36 mq di pannelli fotovoltaici: in questo modo si potrebbero rendere elettricamente indipendenti almeno sei appartamenti tipo.
L’attenzione alla sostenibilità ambientale gioca un ruolo decisivo e fondante nelle scelte progettuali. Le strategie messe in atto sia dal punto di vista costruttivo sia da quello impiantistico hanno infatti permesso all’edificio di rientrare in classe A secondo la procedura Cened per la Regione Lombardia.
Prevedendo inoltre l'installazione di un sistema di ventilazione controllata a doppio flusso con recuperatore entalpico ad elevata efficienza, funzionante con pompa di calore, si potrebbe arrivare agevolmente alla classe A+.

×