Padiglione per giudici di gara

Ippodromo dei Fiori - Villanova di Albenga

Photos by Alberto Piovano
studiorossi+secco, Alberto Piovano · Padiglione per giudici di gara
Alberto Piovano

solaiomurosolaio

studiorossi+secco, Alberto Piovano · Padiglione per giudici di gara
Alberto Piovano

L'Ippodromo dei Fiori, unico in Liguria, ha da poco tenuto a battesimo un nuovo campo per il polo ed un circuito per le corse al galoppo, la cui progettazione è stata affidata allo Studio Rossi.

studiorossi+secco, Alberto Piovano · Padiglione per giudici di gara
Alberto Piovano

Il progetto riguarda un edificio destinato ad ospitare le riunioni dei commissari di gara UNIRE e gli spazi di servizio per i fantini da costruire con un budget estremamente ridotto.

studiorossi+secco, Alberto Piovano · Padiglione per giudici di gara
Alberto Piovano

Il contesto presenta una situazione architettonica disordinata e discontinua, caratterizzata dalla struttura dell'ippodromo, dalle scuderie e dai resti di una fortificazione di difesa risalente all’ultimo periodo bellico.

studiorossi+secco, Alberto Piovano · Padiglione per giudici di gara
Alberto Piovano

Il sito del progetto è ubicato in prossimità del circuito e delle scuderie, in posizione strategica per il controllo delle corse; il terreno si presenta in leggera pendenza.

studiorossi+secco, Alberto Piovano · Padiglione per giudici di gara
studiorossi+secco

Il padiglione è un edificio di piccole dimensioni sollevato e distaccato rispetto al terreno, bianco e asciutto nelle linee architettoniche, volto a manifestare, in contrasto con il contesto, la pulizia e la precisione delle attività dei commissari entro il quale operano.

studiorossi+secco, Alberto Piovano · Padiglione per giudici di gara
studiorossi+secco

La composizione è definita dallo sviluppo spaziale di una lastra che, mediante una azione di piega e slittamento, articola ed ospita le funzioni del programma architettonico. La rotazione del solaio di copertura genera un portico che evoca l'aggetto e l'ombreggiatura delle falde delle scuderie, mentre un pergolato metallico compone la facciata e la leggibilità della stessa rotazione. La copertura ospita un belvedere accessibile attraverso una scala esterna dal quale è possibile osservare il circuito delle gare. L'edificio è costruito con materiali tradizionali ed è chiuso con muratura, vetro e lamiera grecata.

×